Narrabit

000_NarrabitI narrabit sono creature esili e delicate che vagano tanto per il mondo reale che per quello virtuale. Più grandi di una parola ma più piccoli di una frase di senso compiuto. Talvolta tristi e feroci. Talvolta sorridenti e burloni. Silenziosi. Urlanti. Forti. Dimessi.

I narrabit sono ovunque intorno a noi. Ci stuzzicano. Ci osservano. Ci avvolgono. Ci vengono a trovare con lampi di idee. Mentre siamo sui mezzi o al mercato. Mentre stringiamo una mano o accenniamo un sorriso dovuto. Mentre piangiamo di gioia o gridiamo di rabbia. In sogno. In montagna. Al bagno. Nella velocità dell’asfalto di un autostrada o nella lentezza della meditazione.

Tutti prima o poi avvertono la loro presenza. Qualcuno più audace prova a catturarli. A mettere uno accanto all’altro quelli che non si respingono. E chi ci riesce vive la meraviglia di ciò che gli appare.

Storie. Racconti. E’ questo che compongono i frammenti che vagano dispersi nella quotidianità di ognuno di noi.

PS. Sì, lo so che narrabit altro non è che una parola composta da narra + bit. Ovvero narrazioni composte di fatto dagli 1 e dagli 0 del codice binario. E lo so che in latino narrabit è la terza persona singolare del futuro indicativo di “narrare”. In sostanza “narrerà”. La storiella delle creature esili che sono ovunque intorno a noi, però, è decisamente più fica.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...